Jun 15, 2020 5:51:58 PM

La figura del Fresatore CNC

La figura del Fresatore CNC - featured image

Come già pre-annunciato nel precedente articolo in cui abbiamo analizzato la figura del Tornitore, oggi analizzeremo un’altra figura di rilievo in campo meccanico, il fresatore CNC.

Durante il nostro lavoro come Ente di Formazione specializzato nel campo del Controllo Numerico, spesso ci troviamo dinanzi a persone in cerca di un lavoro nel mondo CNC, pur non conoscendo realmente le distinzioni tra la figura del Tornitore e/o del Fresatore.

Procediamo quindi ad una prima analisi sulla Figura del Fresatore CNC.

Anche per il fresatore gran parte del suo lavoro si svolge a bordo macchina, in particolar modo è la figura addetta alla fresa o alla fresatrice, e per via del tipo di lavoro svolto sarà difficile il suo spostamento all’interno dell’officina meccanica.

Ma veniamo alla questione centrale del nostro articolo: Cosa fa il fresatore!

Il fresatore durante il lavoro sulla macchina utensile lavora pezzi metallici sui quali dovrà essere effettuata una scanalatura o lavorazioni che comporteranno l’esportazione di alcune parti non tonde del pezzo. Fondamentale sarà il rispetto di dimensioni (le c.d tolleranze) e delle tipologie di materiali con diversificati gradi di durezza.

Dovrà inoltre essere in grado di preparare gli utensili ed effettuare una manutenzione ordinaria degli stessi, predisporre la macchina a seconda del tipo di lavorazione da svolgere, controllare l’esattezza di quanto realizzato a fine lavoro e non per ultimo, al fine di realizzare i pezzi in maniera impeccabile, dovrà saper leggere i disegni quotati, pezzi campione o semplici schizzi di disegni da riprodurre fedelmente attraverso le macchine utensili.

La grande evoluzione di questa figura si è avuta con l’introduzione del controllo numerico, difatti si è passati da una figura classica, in possesso di abilità manuali elevate, addetto all’utilizzo di fresatrici puramente meccaniche ad una figura moderna, operante su macchine a controllo numerico con sistemi elettronici e meccanici.

Nonostante l’avvento della tecnologia le abilità manuali sono sempre richieste, soprattutto sulle macchine più moderne o per le lavorazioni di prototipi o piccolissime quantità.

Il ruolo del fresatore quindi non può essere totalmente eliminato dall’avvento delle macchine utensili moderne, in quanto la maggior parte delle produzioni non avvengono “in serie”, pertanto il fresatore è la figura che deve lavorare sul posizionamento del pezzo, controllo movimentazione e misure, e nelle piccole-medie imprese le sue capacità si integreranno con l’alta tecnologia e flessibilità delle macchine.

L’Officina meccanica rimane pertanto il luogo in cui il fresatore trascorre la sua giornata lavorativa.

Le caratteristiche del fresatore possono anche se il ruolo del fresatore ha subito ulteriori evoluzioni:

– Ampia disponibilità a lunghi periodi di apprendistato in officina

– Elevato livello di preparazione scolastica e professionale dopo la scuola dell’obbligo

– Contemporanea necessità di ulteriori qualificazioni per addetti a macchine flessibili

– Continui aggiornamenti sulla programmazione CNC

L’evoluzione delle macchine a controllo numerico continua a comportare per la figura del fresatore sempre più complesse capacità di coordinamento e controllo di funzioni varie e diversificate.

Le prospettive di carriera sono a livello interno aziendale, nel senso che potrebbe essere relativamente celere il passaggio da una qualifica di inquadramento di base a quella intermedia, mentre per quella ai massimi livelli saranno necessarie molti anni di formazione a bordo macchina, ciò che potrà essere utile al fresatore sarà la conoscenza dei vari linguaggi di programmazione.

La figura del Fresatore, oltre ad essere molto ricercata nel mondo del lavoro, è in continua evoluzione ed è diventata una delle figure maggiormente retribuite nel mondo meccanico.

 

Facci sapere che ne pensi, scrivi un commento!

Related posts

Write a comment